CORSI — Anno Accademico 2022/2023

Il Mondo Incantato

USO, IMPORTANZA E SIGNIFICATI PSICOANALITICI DELLE FIABE

Corso di 4 lezioni condotto dalla prof.ssa Anna Maria Paolini

Che importanza può avere per per un bambino del XXI secolo l’ ascolto delle fiabe classiche? Qual è il significato nascosto delle fiabe? Quali i messaggi reconditi?
A questi e ad altri simili quesiti vuole offrire una possibile risposta questo corso, sulla scia delle suggestioni provocate dalla lettura di un famoso testo, di cui ricalco il titolo, dello psicoanalista Bruno Bettelheim, risalente al 1976, ma di estrema attualità.
Le fiabe sono strutturate in maniera tale che il bambino possa identificarsi nel personaggio che in quel momento più lo rappresenta, o che meglio interpreta il suo problema, e che pertanto può suggerire la giusta soluzione. Il bambino ha bisogno di essere rassicurato nel suo difficile percorso di crescita e, pertanto ascoltare storie di eroi che affrontano prove difficili, superandole, è per lui fondamentale: è essenziale, perciò, che le fiabe abbiano il lieto fine.
Le fiabe parlano alle diverse istanze della personalità: alla coscienza, al preconscio e soprattutto all’ inconscio, sono scritte in maniera simbolica e pertanto devono, in qualche modo essere “decifrate”. Bettelheim ne dà soprattutto un’ interpretazione freudiana, io ne proporrò anche una visione junghiana.
Pertanto, dopo aver illustrato brevemente la psicoanalisi di Freud e la psicologia analitica di Jung, mi soffermerò a parlare in generale delle fiabe classiche, per passare poi all’analisi dettagliata di alcune di esse.
Ore 16:45
Programma
Lun. 03 Apr.La struttura della psiche secondo Freud e Jung
Lun. 17 Apr.Il superamento dell’infanzia con l’aiuto della fantasia
Lun. 24 Apr.Analisi freudiana delle più famose fiabe dei fratelli Grimm
Lun. 08 Mag.Analisi junghiana di altre fiabe classiche
Interviene lo scrittore Marco Vichi

Università "Vasco Gaiffi"