CORSI — Anno Accademico 2022/2023

Dalla Parte di Lei

DONNE CHE HANNO SCRITTO DI DONNE
NEL PRIMO NOVECENTO ITALIANO

Corso di 4 lezioni condotto dalla Dott.ssa Palmira Panedigrano

Il corso si propone di far conoscere alcune delle scrittrici che, malgrado l’etichetta di “romanzatrici” attribuita loro da Benedetto Croce, hanno avuto il merito di saper parlare del mondo femminile: sia di quello che rivendicava conquiste di emancipazione, sia di quello chiuso in una realtà “piccolo borghese” o contadina.
Sibilla Aleramo, Annie Vivanti, Maria Messina, Amalia Guglielminetti e le toscane Franchi e Rafanelli, hanno scritto di temi “sconvenienti”: dei matrimoni senza amore, del desiderio fisico inespresso o deluso, del diritto alla seduzione e alla libertà di vivere da sole e anche di divorzio. Con bravura, hanno affrontato tematiche che non appartenevano alla propria esperienza di vita: della violenza sulle donne, della prostituzione, dello sfruttamento o della mancanza del lavoro e, dunque, di tutti i diritti negati alle “vinte” dalla vita.
Seguiremo quindi le tracce delle biografie e delle opere di queste scrittrici, vittime esse stesse degli stereotipi femminili dominanti e dei pregiudizi dei critici, interrogandoci sui motivi che hanno portato, in tanti casi, alla loro delegittimazione e all’oblio.

Ore 16,45Programma
Lun. 28 Nov.Analisi della condizione femminile tra fine Ottocento e primi del Novecento,
con particolare riguardo alle discriminazione di ordine giuridico, sociale e culturale
che colpirono tutte le donne, comprese le donne scrittrici.
Lun. 05 Dic.Sibilla e Annie: “donne ribelli e scandalose”
Lun. 12 Dic.Maria “sincera e delicata”; Amalia “quella che va da sola”
Lun. 19 Dic.Le due toscane: Anna “indomita battagliera” e Leda “zingara anarchica”

Università "Vasco Gaiffi"