Letteratura

EROI ED EROINE NELLA LETTERATURA
Corso di 8 lezioni coordinato e condotto dal Prof. Roberto Fedi

La figura dell’Eroe, o dell’Eroina, è sempre stata centrale nella letteratura, e nei romanzi in particolare. Figura imprescindibile, che di solito è protagonista dell’azione e la conduce. Da sempre, da Omero in poi, la sua immagine è fondamentale nel contesto dell’opera: in senso buono o problematico, ne condiziona lo svolgimento. In essa, un’epoca sceglie di trovare il suo centro, e vi riversa le sue fantasie e spesso anche le sue speranze. È quindi una ’funzione’, si direbbe, necessaria allo svolgimento dell’azione. Ma è sempre così? Spesso, nelle epoche di profonda crisi delle coscienze, è proprio questo personaggio-funzione a mostrare le maggiori debolezze, le paure, le incrinature più forti. Ce ne chiederemo il perché, attraverso alcune letture esemplari.

Ore 16,45
Programma
Gio. 26 Set.U. FOSCOLO – Le ultime lettere di J. Ortis.
Gio. 03 Ott.A. MANZONI – I promessi sposi.
Gio. 10 Ott.G. FLAUBERT – Madame Bovary.
Gio. 17 Ott.N. HAWTHORNE – La lettera scarlatta.
Gio. 24 Ott.A. FOGAZZARO – Malombra.
Gio. 31 Ott.I. SVEVO – Una vita.
Gio. 07 Nov.J. D. SALINGER – Il giovane Holden.
Ven. 13 Dic.E. HEMINGWAY – Il vecchio e il mare.