Letteratura e Tradizioni Popolari sul Territorio Pistoiese

L’INCONTRO DEGLI INTELLETTUALI CON IL POPOLO DELLA TOSCANA DELL’800
Corso di 5 lezioni coordinato dalla Prof.ssa Laura Santanni e condotto insieme ad altri docenti

Se l’Università del tempo libero apre i battenti anche a Montale, ci sembra doveroso cominciare con lezioni di letteratura volte alla conoscenza del territorio circostante, in un secolo che ha visto per la prima volta l’avvicinarsi di intellettuali di valore al mondo delle tradizioni e della produzione popolare. Tommaseo e Nerucci hanno ascoltato e trascritto canti e novelle dalla voce del popolo della montagna e della pianura; Collodi ha dato alla luce una figurina unica nel suo genere che ha viaggiato fino al mare; Carducci ha soggiornato a Pistoia e su per le colline dei dintorni. Per questo ci è sembrato opportuno cominciare da questi autori, le prime lezioni che svolgeremo al Castello della Smilea, un luogo a cui verrà dedicata una lezione, visto che è anch’esso rappresentativo della vita campagnola dell’Ottocento.

Ore 17,00
Programma
Lun. 30 Set.LA GITA NEL PISTOIESE DI TOMMASEO: la nascita del mito della purezza linguistica e
della spontaneità dei canti popolari nati sull’Appennino toscano
(Prof.ssa Santanni).
Lun. 07 Ott.L’INTELLETTUALE E LE FIABE: le Novelle montalesi fra il Decameron e le Fiabe italiane di
Italo Calvino
(Prof.ssa Santanni).
Lun. 14 Ott.ARTI E MESTIERI NELLA PIANURA: l’esempio della Villa Smilea
(Prof.ssa Santanni).
Lun. 21 Ott.L’AMBIENTE TOSCANO NELLE AVVENTURE DI PINOCCHIO, DI COLLODI
(Prof. Roberto Fedi, Letteratura Italiana, Università Stranieri di Perugia).
Lun. 28 Ott.CARDUCCI A PISTOIA
(Prof. Stefano Giovannuzzi, Letteratura Contemporanea, Università di Perugia).